14 Words Global Network

nuovo ordine mondiale

Con l'andare degli anni viene il tempo, nella vita di un uomo, in cui può riflettere sul suo essere mortale e se ha compiuto la sua missione di vita.
Per me, che mi sto avvicinando al mio 66° compleanno (il 2 novembre 2004), e che ho a che fare con alcuni problemi fisici, che di volta in volta potrebbero colpire la mia ragione, è venuto il tempo di tirare un pò le somme. Come molti sanno, quelli che noi ora chiameremo Universalisti, quelli che controllano gli affari del mondo, sono determinati a mischiare e distruggere l'unicità, l'integrità e la bellezza di tutte le differenti razze, nazioni e culture per il loro Nuovo Ordine Mondiale, o, come si vede nel cosiddetto grande sigillo degli Stati Uniti d'America, il loro Novus Ordo Seclorum.

In questo caso, la parola Universalisti inquadra una moltitudine di gentaglia senza cervello con dottrine chiamate sionismo, giudeo-cristianesimo, liberalismo, new age, ed altre.
Ma, senza pensare ai fondamenti delle loro dottrine, essi sono uniti nel marchiare quelli che resistono al mischiamento ed alla distruzione della nostra razza bianca come stupidi, razzisti, violenti, e quant'altre parole.
Nonostante ciò, noi agiamo in obbedienza alla prima e più alta Legge di Natura, che è la conservazione della nostra propria Razza.
Molti di voi sanno che l'obbedienza a tale Legge, che è mostrata nelle 14 Parole (Dobbiamo assicurare l'esistenza del nostro popolo ed un futuro per i bambini bianchi, We must secure the existence of our People and a future for White Children), è la missione della mia vita.
Sfortunatamente, troppe persone del nostro Folk bianco, quando si accorgono che la nostra razza affronta l'estinzione come risultato del mischiamento e della negazione di un territorio esclusivamente nostro, sfogano la propria rabbia contro popoli di diversi colori, che siano neri, gialli, o marroni (i mestizos, ndR). Questa prima reazione è miope ed è una manna dal cielo per i media degli Universalisti, che marchiano la loro rabbia come odio.
E' da tempo che avevo fatto questo pensiero.
Io, per me stesso, assolutamente non odio nessuno a causa della sua razza, del suo colore, o per un'altra differenza etnica, culturale o religiosa. Infatti mi piace pensare che ho amici in tutte queste divisioni.
Allo stesso tempo, io rimango intellettualmente onesto e riconosco le distintive differenze fra le razze così com'erano formate da quelli che i padri fondatori dell'America chiamavano Natura e Dio della Natura.
Il vero odio che io provo è per i traditori della mia propria Razza, che abbracciano il mescolazionismo universalista, con l'inevitabile e conseguente estinzione della mia razza bianca, come è accaduto a Cartagine, in Egitto, in Persia, ed in così tanti altri posti durante la storia.
La storia e la Legge di Natura hanno mostrato, in maniera assolutamente chiara, che l'integrazione razziale è il suicidio razziale per la razza bianca. E' la Natura che dichiara degli imperativi di un territorio esclusivo per lo sviluppo e la preservazione di ogni Razza e specie.
La negazione di questo imperativo di un territorio esclusivo, che sia fatto da commercianti di schiavi, dalle frontiere aperte, dalle unioni forzate, e da una pletora di altri piani e stratagemmi, è il vero crimine razziale.
Ed a questo punto è palese un deliberato piano genocida, lo sterminio della razza bianca ariana, che è una piccola minoranza della popolazione della Terra.
Noi siamo forse l'8% della popolazione della Terra, ma ne siamo ancora di meno, se consideriamo le donne in età fertile, o i bambini, e se consideriamo che ci sono negati tutti gli imperativi di un territorio esclusivo. Qui in America viviamo sotto un regime universalista che ha viaggiato da Dixieland (i territori sudisti, ndR) a Cuba, al Messico, a vari paesi dell'America latina, in Italia, due volte in Germania, in Corea, in Vietnam, in Libia, in Iraq, in Iran, a Waco, a Ruby Ridge, ed in tanti altri posti, ferendo o uccidendo forse 200 milioni di persone, la metà di esse bianche, per il loro nuovo ordine mondiale universalista. Non è venuto il momento in cui attiriamo la nostra attenzione verso i nostri veri nemici?
Alcuni di voi conosceranno le mie personali 14 Parole e la mia motivazione (affinchè la bellezza della donna bianca ariana non svanisca dalla Terra, because the beauty of the White Aryan Woman must not perish from the Earth). Quanti di voi sanno che solo il 2% della popolazione mondiale è composta da giovani donne bianche? Aiuterai a salvare la loro immagine sulla Terra?
Questa sta per diventare la lotta più titanica di tutta la storia! Noi non dobbiamo perdere!
Amici miei, io ho fatto tutto quello che potevo dalla cella dove ho passato questi ultimi 20 anni, e nei molti anni prima di questi. Adesso l'età, la salute, lo stress e la prigione stanno avendo il loro inevitabile effetto. In uno di questi giorni, uno degli articoli che scriverò potrebbe essere il mio ultimo articolo.
Se proprio questo dovesse essere l'ultimo, per favore, notate di nuovo il titolo. L'odio maldiretto non è un lusso che possiamo permetterci.
Lottate per le 14 Parole fino alla Vittoria od al Valhalla!
Wodensson David Lane "

«The well-known 14 WORDS are,
“WE MUST SECURE THE EXISTENCE OF OUR PEOPLE AND A FUTURE FOR WHITE CHILDREN.”
My motivation is expressed in another 14 WORDS:
“BECAUSE THE BEAUTY OF THE WHITE ARYAN WOMEN MUST NOT PERISH FROM THE EARTH”.
14 WORDS and 88 PRECEPTS to Victory or Valhalla 1488 David Lane»